was successfully added to your cart.

Una storia lunga cinquant’anni

Fabio Mechini

“La Cantina di Fabio” può essere sicuramente considerata una delle storiche attività del colle volterrano. Risale infatti a 50 anni fa il giorno della prima apertura, quando Fabio e Milena subentrarono al precedente proprietario, il signor Achille Biondi, colui che aveva dato inizio a quella attività comunemente chiamata in città “La bottega del vino”.

Era il Novembre 1967 quando Achille, definito da Fabio “il maestro”, consegnò le chiavi della sua “Bottega” ai due giovani sposi, dando loro l’opportunità di intraprendere quel cammino che gli ha accompagnati lungo la strada della loro vita.

“Non fu una scelta facile!” ricorda Fabio “ma ad oggi posso ammettere di essere fiero di averla fatta!”.

I due giovani e novelli proprietari iniziarono fin da subito a documentarsi ed apprendere in merito ai vini dai giornali, a leggere e studiare con passione e dedizione guide vinicole di ogni genere, dai chianti classici ai bolgheri, dai rossi di montalcino ai brunelli, insomma, in lungo e largo tutti i vini della toscana, dell’italia e la zona della borgogna in Francia., dove Fabio ricorda piacevoli visite e assaggi di grandi vini. Fu così che, nonostante la mancanza di esperienza, grazie a questa passione e al grande impegno, le prime bottiglie esposte sui vuoti scaffali, furono tutte di vini pregiati.

Ripensando ai tempi che furono, Fabio riporta con piacere alla mente il signor “Luciano Bellucci”, uomo dal palato sopraffino e rappresentante di vini, di cui era grande conoscitore. Tra i due nacque fin da subito un’importante amicizia che Fabio definisce ancora oggi una “grande fortuna”. Insieme, infatti, visitarono molteplici cantine, le quali andarono ad arricchire il “vagone” dell’esperienza di Fabio, che da anni ormai si porta dietro.

Ad oggi, con l’aiuto della figlia e del nipote, la sede principale de “La Cantina di Fabio” si trova in Borgo S. Stefano, pochi passi fuori delle mura della città di Volterra, dove, il suo ambiente confortevole, offre al passante una giusta cornice per fare una piacevole sosta, con la possibilità di degustare vino sfuso ed in bottiglia, accompagnato dall’assaggio dell’olio e di taglieri ricchi di crostini, affettati toscani e pecorini volterrani.

Leave a Reply